IMMERSIONE PASCALE

Il 23 Luglio del 2006 Pascale Chevroton, regista accreditata nei maggiori teatri Europei, diede vita ad un’immersione unica dalla quale nacque il progetto Faro Diving. Tutto lo Staff dedica a lei il nome di questa immersione. Grazie Pascale! Una lunghissima parete corre in senso leggermente traverso rispetto al profilo della costa, toccando nella sua parte sommitale e iniziale la profondità di circa -15/16 metri, mentre nei punti più lontani scende in modo progressivo verso quote decisamente più impegnative. L’immersione dedicata agli Open parte dal ciglio della parete in un punto posto a circa -18 metri.

Dopo essere scesi lungo la cima guida si raggiunge la base di un grosso masso che segna l’inizio del percorso. Fatto qualche metro ci si affaccia sulla spettacolare parete che il quel punto cade sino a -30 metri. In condizioni di buona visibilità è una vera e propria finestra sul blu, infatti è possibile ammirare nella zona sottostante un pianoro di candida sabbia costellato da grossi massoni e formazioni di roccia tipiche dei nostri fondali ove spesso, se non disturbati, pascolano Saraghi di tutto rispetto. È possibile, nei periodi di passa, incontrare anche i Palamiti in caccia.

L’immersione si snoda seguendo il profilo della parete a cavallo del ciglio, avendo così la possibilità di ammirare sia lo splendido scenario sottostante che le numerose fenditure presenti (non dimenticate mai la torcia a terra!). Non scordatevi di volgere ogni tanto lo sguardo verso il mare aperto in quanto la presenza di pesce pelagico non è una eventualità da trascurare. Il percorso si chiude nel punto in cui, verso terra, la parete incontra una franata alla cui base si trova un piccolo ingrottamento.

Per avere maggiori informazioni sulle modalità e condizioni contatta Faro diving Catania

Nome*
Cognome
Email*
Telefono
Oggetto
Messaggio