Spinning

Lo spinning in mare è una delle ultime nate tra le tecniche di pesca in mare; principalmente consiste nel lanciare un artificiale e, recuperandolo, si cerca di invogliare un predatore ad attaccarlo così da rimanere allamato alle ancorette o all’amo presente sull’artificiale.

Per praticare lo spinning si utilizzano canne con mulinello con lunghezza ed azione variabile, sia in base al luogo di pesca che alla tecnica particolare che viene adottata.
Caratteristica generale delle canne da spinning in mare sono la flessibilità e la leggerezza, unite ad una buona resistenza alla corrosione. Per i mulinelli, la scelta può variare tra i tradizionali fissi con frizione sensibile e quelli a bobina rotante, appositamente progettati per questo uso, che offrono maggiori gittate e capienze di filo.
Gli artificiali usati nello spinning sono essenzialemente quelli utilizzati per la traina, soprattutto quella costiera.
Le prede dello spinning sono principalmente le specie predatrici, anche se capita spesso di catturare altri pesci (ad es. Salpe, Sciarrani, Tracine) che attaccano l’artificiale solo per aggressività naturale o per la difesa del territorio.
Le prede principali sono spigole, occhiate, aguglie, ricciole, leccie .

Questa tecnica viene praticata tutto l’anno dalle nostre guide.

Per avere maggiori informazioni sulle modalità e condizioni contatta Faro diving Catania

Nome*
Cognome
Email*
Telefono
Oggetto
Messaggio